Google: uno specchio delle tendenze della società globale

Google: uno specchio delle tendenze della società globale

Google, il motore di ricerca più celebre e più utilizzato, ogni anno pubblica una ricerca riguardante le parole maggiormente utilizzate dagli internauti per effettuare ricerche. Questa indagine, effettuata con sofisticati algoritmi che depurano i dati da elementi ripetitivi, per individuare con la maggiore precisione possibile l’intenzionalità delle ricerche effettuate, si può trovare alla pagina www.google.com/intl/it/press/zeitgeist2010
Il titolo attribuito all’indagine è significativo e immaginifico: ‘Zeitgeist’ in tedesco significa infatti ‘Spirito dei tempi’.

Internet è oggi per miliardi di uomini la massima fonte di informazione, una specie di lampada di Aladino che può dispensare risposte a ogni curiosità con la fenomenale rapidità della comunicazione digitale; è un mezzo di comunicazione che tendenzialmente abbatte ogni barriera linguistica tradizionale, grazie alla potenza ubiqua dell’inglese veicolare.
Ogni ricerca di mercato e ogni statistica riguardante il consumo di cultura sulla rete può diventare una ricerca sociologica importante, che può davvero aiutarci a comprendere meglio com’è l’umanità nel suo complesso, quali sono i suoi concreti interessi.

Con la vostra classe provate a consultare i risultati della ricerca, partendo proprio dalla loro rappresentazione geografica. Dei cinque più importanti eventi mondiali del 2010 possiamo seguire su una mappa interattiva l’interesse suscitato nei vari Paesi del mondo, verificando l’andamento nel tempo della quantità delle ricerche effettuate, grazie al cursore posto sulla linea del tempo. Il sistema offre la possibilità di compiere dei confronti per misurare la relativa popolarità delle query effettuate.

Ma queste pagine ci consentono di comprendere anche quali sono state le ricerche geografiche più frequenti attraverso Google Maps. Le ricerche ‘in ascesa’ mostrano tra l’altro l’importanza di nazioni emergenti come il Brasile nelle ricerche (la località più gettonata in assoluto è l’Anhembi Parque di San Paolo del Brasile). Nella Top ten mancano totalmente località italiane, così come sono assenti i termini di tipo geografico tra quelli maggiormente utilizzati dagli utenti web italiani. Una situazione che fa riflettere e che può essere uno spunto per una discussione sullo ‘Zeitgeist geografico’ in Italia.

Leggi anche

Le professioni del turismo #4 - Il consulente ambientale
Geofacile #16 - L'Italia e il suo patrimonio culturale
Piccola guida al PNRR - Missione 3: infrastrutture per una mobilità sostenibile