A qualcuno piace giusto: concorso video sulle sfide dello sviluppo globale

A qualcuno piace giusto: concorso video sulle sfide dello sviluppo globale

Educare al consumo critico, al diritto al cibo e alla biodiversità è diventato fondamentale per il nostro futuro ed è una scelta obbligata, una sfida che i giovani possono cogliere divertendosi. A qualcuno piace giusto è un concorso che vuole coinvolgere gli studenti delle classi italiane e spingerli a confrontarsi con temi come l’impatto ambientale e sociale del cibo, il consumo consapevole, la riduzione degli sprechi.

Per proporre un cambiamento verso un sistema agroalimentare più giusto, il progetto Eathink propone di costruire una campagna di comunicazione nazionale a partire dalle migliori idee e dai video prodotti dai ragazzi che parteciperanno al concorso!
Chi può partecipare? Le scuole primarie, secondarie di I grado e secondarie di II grado che sono invitate a mandare i loro spot video di massimo 30’’ entro il 28 febbraio 2017.
Il concorso è promosso dalle ong ACRA e CISV che da anni sono impegnate sul tema dell’educazione alla cittadinanza, e che collaborano con Deascuola nella produzione di contenuti per questo blog. 
Oltre al contributo finanziario di Unione Europea, Fondazione Cariplo e Compagnia di San Paolo, il concorso è realizzato anche grazie al sostegno del Seminario Permanente Luigi Veronelli, con il quale è stata indetta una sezione speciale per le scuole alberghiere e professionali. Preziose anche le collaborazioni con Deascuola e con i Festival del Cinema Africano, d’Asia e d’America Latina di Milano e CinemAmbiente di Torino.

Il bando del concorso è disponibile al link ufficiale: http://eathink2015.org/it/italiano-concorso-video-a-qualcuno-piace-giusto/

Leggi anche

Città e mobilità
Fare geo con le carte mute: 10 proposte didattiche per esplorare il mondo
Geo inclusiva #03 - Le risorse naturali e le fonti di energia
A qualcuno piace giusto: i vincitori del concorso
Mangiapensa, strumenti didattici per la sovranità alimentare