Alla gente di Samoa manca un venerdì

Alla gente di Samoa manca un venerdì

Per i samoani, abitanti di un piccolo gruppo di isole dell’Oceania, venerdì 30 dicembre 2011 non esisterà e allo scoccare della mezzanotte di oggi, giovedì 29, passeranno all’ora 0 di sabato 31 dicembre.
Il governo dell’arcipelago polinesiano ha infatti deciso di spostare più a est la linea di cambiamento di data, così il fuso orario delle Samoa da “UTC-11” diventerà “UTC+13” (La Stampa).
I samoani saranno così tra i primi a festeggiare il Capodanno 2012, mentre gli abitanti delle Samoa americane, che non cambiano data, lo festeggerano 24 ore dopo.

Variazione della linea di cambio data.

La decisione è stata presa per motivi economici già a giugno di quest’anno, ma l’attuazione del cambiamento è stata spostata alla fine dell’anno (ANSA). L’arcipelago è legato economicamente alla Nuova Zelanda e all’Australia, i Paesi più vicini (a parte le isole del Pacifico), ma la distanza “temporale” fino ad oggi era grande: la Nuova Zelanda a 23 ore di distanza e l’Australia orientale a 21 ore. Inoltre il giorno della settimana risultava diverso: quando in Nuova Zelanda erano le 10 del mattino di lunedì (giorno feriale), alle Samoa erano le 11, ma di domenica (giorno festivo). Ogni volta che ci si spostava era necessario cambiare giorno, con notevoli problemi per il commercio.

Samoa
L’arcipelago delle Samoa si trova nella Polinesia ed è diviso tra le Samoa Occidentali, Stato indipendente, e le Samoa americane, più a est, territorio statunitense. Si trovano alla latitudine di circa 13°S e alla longitudine di circa 171° W, in prossimità del 180 meridiano.
Lo Stato di Samoa con le isole più occidentali dell’arcipelago (circa 2800 km² di superficie) è formato dalle isole Savaii e Upolu più alcuni isolotti minori ed ha una popolazione di circa duecentomila abitanti.

 

I fusi orari.

Per saperne di più
● Dal prossimo anno la linea di cambio data, linea convezionale che corre a zig zag lungo il 180° meridiano, passerà tra le Samoa Occidentali e le Samoa americane. E le carte con i fusi orari dovranno essere aggiornate.
● Il tempo coordinato universale, abbreviato in UTC, è il tempo del fuso orario di riferimento (quello di Greenwich). Gli altri fusi orari sono indicati con la sigla UTC seguita dallo spostamento di ore, in più per i fusi a est, in meno per quelli a ovest. Ad esempio il nostro è UTC+1, tempo utilizzato in tutti i Paesi dell’Europa centrale, mentre per la Nuova Zelanda è UTC+12, per l’Australia orientale UTC+10 e per la California UTC-8.
● La differenza temporale tra due fusi si ottiene facendo la differenza tra i due numeri: tra noi (UTC+1) e la California (UTC-8) è di +1 – (-8) = 9 ore. Fino ad oggi la differenza tra la Nuova Zelanda (+12) e Samoa (UTC-11) era di +12 – (-11) = 23. Con il nuovo fuso di Samoa (UTC+13) la differenza temporale si riduce a una sola ora (+13 – (+12)=1).
● Anche il territorio neozelandese di Tokelau, formato da tre isolotti corallini vicini a Samoa, ha deciso di cambiare data e passerà da UTC-10 a UTC+14.

Fare Geo
● Osserva la carta dei fusi orari e calcola, nel momento in cui cade la mezzanotte del 31 dicembre 2011 in Italia, quale ora, quale giorno e quale anno è a:
– New York – Città del Capo – Rio de Janeiro – Bangkok – Tokyo – Città del Messico – Kinshasa (Congo) – Mosca.
● Quali Stati dell’Unione Europea non hanno la nostra stessa ora? Individuali e precisa l’UTC di ciascuno.

Leggi anche

Geofacile #16 - L'Italia e il suo patrimonio culturale
Piccola guida al PNRR - Missione 3: infrastrutture per una mobilità sostenibile
100 anni di bonifiche in Italia
Tanti “Capodanno” diversi
Questa notte un'ora in meno di sonno