Crimea, una penisola contesa da sempre

Crimea, una penisola contesa da sempre

In questi giorni la Crimea è al centro di una grave crisi internazionale (Corriere della Sera) che sta coinvolgendo, oltre a Ucraina e Russia, anche le altre maggiori potenze, a partire dall’UE e dagli USA.
Questa penisola, oggetto di guerre di conquista da parte di popoli diversi fin dalla lontana preistoria, si trova in una posizione nevralgica per il controllo del Mar Nero e per l’accesso al Mediterraneo dalle distese della Pianura Sarmatica. Oggi la Crimea è una repubblica autonoma dell’Ucraina, ma Sebastopoli, nella punta sud-occidentale, è una città a statuto speciale che ospita la flotta russa del Mar Nero e la Russia non vuole rischiare di perderla.

La penisola ha avuto un ruolo importante anche per la storia del nostro Paese e sono molte le città italiane che hanno una via o una piazza che ne porta il nome: Milano, Torino, Firenze, Padova…
Ecco alcune notizie storico-geografiche per conoscerla meglio.

Sebastopoli
Sebastopoli

Carta d’identità
Nome: Crimea
Posizione: latitudine 44,38 – 46,10 N, longitudine: 32,45 – 36,65 E
Superficie: 26.200 km²
Abitanti: circa 2,4 milioni, di cui il 57% russi, il 27% ucraini, il 12% tatari.
Divisioni amministrative:  Repubblica di Crimea, capitale Sinferopoli, Sebastopoli, città a statuto speciale.
641px-Kerch_Strait,_Ukraine,_Russia,_near_natural_colors_satellite_image,_LandSat-5,_2011-08-30 Descrizione: E’ unita alla terraferma dall’Istmo di Perekop, largo 5-8 km, a est dell’istmo si trova il Sivash , una vasta zona di basse lagune di 10.000 km² che si apre sul Mar ‘Azov. Verso est si protende nella Penisola di Kerč fin quasi a toccare la Penisola di Taman in Russia formando lo Stretto di Kerč (largo 3-13 km) che chiude il Mar d’Azov.  Lungo la costa sud-orientale si alzano i Monti di Crimea (1.545 m).
Clima: generalmente continentale temperato, nella costa meridionale diventa subtropicale.
Note: sulla costa settentrionale del Mar Nero in inverno le acque gelano bloccando la navigazione, mentre sulla costa sud della Crimea, dove si trova Sebastopoli, le acque sono sempre libere dai ghiacci.

Storia
Preistoria: anticamente chiamata Tauride, era abitata dai Cimmeri.
VII secolo a.C.: venne occupata dagli Sciti e i Greci vi fondano alcune colonie. Tra cui Cherson, diventata poi l’attuale Sebastopoli.
V secolo a.C.: Sotto il controllo del re del Ponto.
I secolo a. C.: venne occupata dai Romani.
250 d.C.: arrivano i Goti.
• 376 d.C.: occupata dagli Unni.
IV-VIII secolo: si stabiliscono i Bulgari.
VIII secolo: Arrivano i Khazari.
X-XI secolo: sotto la Rus ‘di Kiev.
1016: conquistata dai Bizantini.
1050: arrivano i Kipchaks, tribù asiatica.
XII secolo: i Veneziani avevano stabilito alcune colonie che vengono poi prese dai Genovesi che mantengono per due secoli il controllo del mar Nero..
1237: conquistata dai Mongoli.Bakhchisaray,_Hansaray_Museum
1441: la penisola diventa il Khanato di Crimea, con capitale Bakhchysarai (nella foto), abitato dai Tatari di Crimea.
XVIII secolo: viene conquistata dalla Russia.
1853-1856: scoppia la Guerra di Crimea: la Russia e un’alleanza formata da Francia, Gran Bretagna, Impero Ottomano e Regno di Sardegna (l’Austria diede solo l’appoggio politico). La partecipazione del Regno di Sardegna a questo conflitto permise a Cavour di ottenere l’aiuto del la Francia nella seconda Guerra di Indipendenza.
1944: i tatari di Crimea, di cui un piccolo gruppo si era schierato con Hitler, vengono deportati in massa dalla Russia.
1954: Nikita Chruščëv vede all’Ucraina la Crimea.
1967: i tatari vengono riabilitati.
1992: la Crimea proclama la sua indipendenza, ma poi accetta di rimanere con l’Ucraina.
2014: tensioni con la Russia, la  popolazione filorussa vuole la secessione e la Russia è pronta ad intervenire in aiuto per salvaguardare la propria base, ma l’Ucraina non cede. La questione è in sospeso per l’opposizione delle potenze occidentali.

Fare Geo
• Osserva la “carta d’identità” della Crimea. La Russia possiede altri centri sulla costa del Mar Nero, riesci ad individuare perché la base di Sebastopoli riveste un’importanza così rilevante?
• Quale stretto è raffigurato nell’immagine satellitare riportata a lato della “descrizione”? Quali mari unisce?
• Prepara una linea del tempo con la successione di popoli e governi che si sono succeduti nella penisola.

Leggi anche

L'Europa Centrale: una lezione per la didattica a distanza
Giornata della Terra
Speciale ambiente - L’acqua e la vita sulla Terra
L'esperto ci spiega il fenomeno delle meteoriti
Asteroide e meteora: doppio incontro per il nostro pianeta
Il Brasile scavalca Regno Unito e Italia