Gioca Geo #4 - A caccia di New Towns

Gioca Geo #4 - A caccia di New Towns

Quando pensiamo alla fondazione di una città, siamo portati a collocarla lontano nel tempo. Nel nostro immaginario si fa strada Romolo che con l’aratro traccia il solco lungo il quale sorgeranno le mura di Roma. In realtà nuove città (New Towns) sono sorte in epoca recente e nascono anche oggi. L’attività che proponiamo consente di comprendere, mettendo in gioco intuito e conoscenze geografiche, dove e perché nascono le New Towns: un modo particolare di esplorare lo spazio geografico sulla scia di un fenomeno molto attuale e proiettato verso il futuro.

Come nascono le New Towns

Già nella prima metà del Novecento gli urbanisti hanno immaginato insediamenti immersi nel verde organizzati in modo razionale, con strade scorrevoli e servizi all’avanguardia. Ma solo dopo la Seconda guerra mondiale la congestione di alcuni centri urbani in Europa ha reso urgente la riorganizzazione di aree densamente popolate. Le autorità hanno così favorito il deflusso degli abitanti delle metropoli verso le periferie. Intorno a Londra sono sorte le prime “città nuove” dell’epoca contemporanea, salvaguardando le ultime aree verdi che la circondavano (green belt). Oggi il fenomeno ha una straordinaria crescita in molte parti del mondo, soprattutto in Cina.

Sono sistemi urbani costruiti dal nulla in aree strategiche, a volte estreme: in pieno deserto, su isole nel mare, nelle lande interne per favorirne lo sviluppo territoriale o per sfuggire all’innalzamento del livello del mare. Talvolta si tratta di luoghi limitrofi a città affollatissime, altre volte di posti isolatissimi, addirittura vicino ai “poli dell’inaccessibilità”, i punti della superficie terrestre più isolati in assoluto.

Molte New Towns sono costruite con le tecnologie più sofisticate e mettono in pratica i più avanzati criteri di sostenibilità: in un certo senso anticipano il nostro futuro.

Sorte per essere modelli di efficienza, convivenza e sostenibilità, non sempre le New Towns offrono condizioni di vita soddisfacenti: per esempio Songdo, una città ipertecnologica in costruzione in Estremo Oriente, è stata definita l’“incubo perfetto” per i sistemi di controllo e di sorveglianza esercitati sulla popolazione, e ha sollevato critiche anche da un punto di vista ambientale per gli interventi massicci di prosciugamento delle aree umide.

Gioca e scopri le principali New Towns!

Lo scopo di questo gioco è individuare, in base ad alcuni indizi, la collocazione e il nome delle principali New Towns nel mondo. Attraverso due diverse fasi di attività, scoprirete la loro posizione geografica e le loro caratteristiche principali.

New-Towns-Stati-mondo

Fase 1 / Indovina dove

Materiale: 1 scheda interattiva che riporta il nome delle New Towns con una breve descrizione, e 1 planisfero muto compilabile in modalità digitale.

Obiettivo: in base a questi indizi, scrivere nel documento interattivo il nome dello Stato di appartenenza e collocarlo su un planisfero muto.

Soluzioni: al termine dell’attività, si può verificare l’esattezza delle risposte scaricando le schede compilate con le soluzioni.

New-Towns-mondo

Fase 2 / Indovina la città

Materiale: 1 scheda interattiva che riporta le specificità più importanti delle New Towns conosciute nella Fase 1.

Obiettivo: dopo aver letto attentamente la sintetica descrizione, bisogna scrivere il nome della corrispondente New Town.

Soluzioni: la scheda interattiva consente una verifica delle risposte date.

Consigli per l’utilizzo delle schede interattive: per giocare, è bene scaricarle sul desktop; se infatti vengono aperte nel browser, potrebbero non essere attive le funzioni di interattività. Una volta compilati i doumenti, prima di chiuderli, se si vuole avere la possibilità di giocare altre volte, non bisogna salvarli; se invece si vogliono registrare le proprie risposte, allora è necessario salvare i file.

Come si gioca?

L’attività sulle New Towns può essere condotta in una delle seguenti modalità:

  • con tutta la classe (eventualmente divisa in gruppi): giocano tutti i compagni di classe e, dopo aver verificato le risposte, si assegnano i punteggi e si eleggono i vincitori;
  • tra coppie di studenti: ciascun giocatore affronta un compagno e, dopo aver verificato le risposte, si stabilisce il vincitore della sfida, in base al punteggio (si può organizzare un torneo a eliminazione);
  • individualmente: ogni studente affronta la sfida da solo, verifica poi il risultato raggiunto e lo condivide con l’insegnante e con i compagni di classe.

Per calcolare il punteggio, suggeriamo di assegnare 1 punto a ogni risposta esatta per la scheda degli Stati e 1 punto per ogni posizionamento corretto dei nomi delle New Towns sul planisfero muto (Fase 1); allo stesso modo, si assegna 1 punto a ogni risposta corretta relativa alle caratteristiche delle New Towns (Fase 2).

Per rendere l’attività più coinvolgente, è consigliabile stabilire un tempo massimo per lo svolgimento di ogni fase di gioco.

Leggi anche

Fake news geografiche
Agenda 2030 – Goal 15: La vita sulla terra
Agenda 2030 – Goal 14: La vita sott’acqua
Gioca Geo #3 - Crono test delle antiche città d'Italia
Gioca Geo #2 - Ognuno al suo posto!
Rodari, quando geografia fa rima con fantasia