Quando la Palestina diventerà uno Stato?

Quando la Palestina diventerà uno Stato?

Forse qualche cosa potrà cambiare nel Medio Oriente. In Europa molti stanno lavorando per far riconoscere l’esistenza di due Stati indipendenti: Israele e Palestina. Il ministro degli Esteri Federica Mogherini parlando con il collega israeliano Avigor Lieberman ha detto: “E’ indispensabile far ripartire il processo di pace e arrivare in tempi brevi alla nascita di uno Stato palestinese, con garanzie di sicurezza per Israele. Su questo l’Italia è pronta a dare il proprio contributo” .

Il problema è particolarmente sentito in parecchi Paesi europei.
Il 3 ottobre il nuovo premier svedese Stefan Lovfen ha annunciato che la Svezia riconoscerà lo Stato di Palestina, precisando che “Una soluzione a due Stati presuppone un riconoscimento mutuo e la volontà di una coesistenza pacifica” (Il Sole24Ore).
085438010-df58b592-436c-43de-b341-88400df314b0Mentre di questi giorni è la notizia che alla Camera dei Comuni britannica quasi l’unanimità dei presenti ha votato a favore della mozione per il riconoscimento della Palestina come Stato: 274 sì e 12 contrari. Una mozione significativa del cambiamento dell’opinione pubblica, ma non vincolante per il governo britannico (ANSA).
Questi interventi sono stati accolti male da Israele. L’ambasciatore svedese è stato convocato dal ministro degli esteri israeliano, mentre il governo ha preso posizione precisando che il voto britannico “mina le possibilità di pace” (La Repubblica).
Secondo molti israeliani chiunque critichi Israele è antisemita. E così Stefan Lovfen viene sospettato di razzismo e Ed Miliband, capo del partito laburista che ha proposto la mozione inglese, viene considerato antisemita, sebbene sia ebreo di origini polacche, figlio di due intellettuali sfuggiti ai campi di sterminio.
Ma non tutti gli israeliani la pensano nello stesso modo. Secondo Meretz, Zahava Gal-On, la presidente del partito di sinistra, “Invece di convocare l’ambasciatore svedese in Israele per un rimprovero, sarebbe meglio per il governo lasciar perdere le proprie ossessioni e acconsentire al riconoscimento di uno Stato palestinese alle Nazioni Unite”.
mappaLa Palestina, sebbene non Stato sovrano, ha però già avuto un primo riconoscimento: nel 2012 è stata accettata dall’ONU come “Stato osservatore”, stesso ruolo che ha il Vaticano (Post 1-12-2012).

Fare Geo
• Osserva la carta della zona e individua i territori che dovrebbero far parte dello Stato di Palestina.
• Cerca sul dizionario e riporta sul quaderno il significato dei seguenti termini: antisemitismo, razzismo, Stato sovrano.

Leggi anche

Le professioni del turismo #4 - Il consulente ambientale
Geofacile #16 - L'Italia e il suo patrimonio culturale
Piccola guida al PNRR - Missione 3: infrastrutture per una mobilità sostenibile
2021-2030: il decennio ONU per il Ripristino dell'Ecosistema
Giornata mondiale dell'acqua: ecco come parlarne in classe
Nuovi laboratori per cittadini del mondo consapevoli