Una mappa del mio mondo futuro - Concorso ICA 2021

Una mappa del mio mondo futuro - Concorso ICA 2021

Come sarà il mondo dei bambini e dei ragazzi di oggi? Con quali caratteristiche se lo immaginano? Come lo sanno rappresentare attraverso gli strumenti della geografia e della creatività? Sono queste le domande che animano l’edizione 2021 del concorso promosso dall’ICA (Associazione Cartografica Internazionale) e sostenuto in Italia dall’AIIG (Associazione Italiana Insegnanti di Geografia). L’iniziativa internazionale si propone come occasione formativa e creativa per i giovani studenti, stimolandoli a utilizzare il linguaggio della geografia per riflettere sull’ambiente in cui vivono e sul suo futuro.

Un concorso internazionale

Quello del 2021 è ufficialmente il “Barbara Petchenik Children’s Map Competition” (Concorso internazionale di cartografia per studenti Barbara Petchenik”). Si tratta di un premio intitolato alla cartografa, ex vicepresidente dell’ICA (Associazione Cartografica Internazionale), che per tutta la vita si è dedicata all’ideazione di carte per i bambini.

Il premio intitolato a Barbara Petchenik è un’iniziativa dell’Associazione Cartografica Internazionale e ricorre ogni due anni (è stato istituito nel 1993). Quest’anno l’AIIG è referente organizzativo per lo svolgimento del concorso, dato che tra il 14 e il 18 dicembre 2021 Firenze sarà sede della trentesima Conferenza Internazionale di Cartografia, la cui organizzazione è curata dall’AIC (Associazione Italiana di Cartografia). I vincitori del concorso saranno premiati proprio durante la Conferenza. 

Disegnare la mappa del mondo futuro

Una mappa del mio mondo futuro” è il titolo del concorso. Il suo obiettivo è promuovere la rappresentazione cartografica del mondo da parte di bambini e ragazzi in modo creativo. Attraverso questa attività grafica, si crea un’occasione “didattica” per l’utilizzo degli strumenti geografici di rappresentazione dello spazio e del territorio, e per l’approfondimento dei temi della sostenibilità ambientale.

Si innesca quindi un processo interdisciplinare che unisce capacità tecniche (il linguaggio cartografico), abilità creative (il linguaggio artistico) e competenze legate all’educazione civica e ambientale. Un progetto ricco di spunti, coinvolgente e realizzabile anche nella modalità di didattica digitale integrata.

Come partecipare

Il concorso è rivolto a studenti al di sotto dei 16 anni ed è organizzato per fasce d’età. Le mappe possono essere realizzate con tecniche tradizionali (matite colorate, tempere, acquerelli ecc.) o digitali. Gli unici vincoli alla creatività dei ragazzi (formato massimo A3, superficie bidimensionale, oggetti infrangibili ecc.) sono legati alla praticità della ripresa fotografica e dell’invio degli elaborati. Le mappe possono essere costruite individualmente o in collaborazione (con un massimo di tre autori, tutti appartenenti alla stessa fascia d’età).

Le mappe dovranno essere inviate entro il 15 ottobre 2021.

2021-AIIG-sito-concorso

Per tutte le informazioni e il regolamento, consulta la pagina dedicata dell’AIIG

Leggi anche

Viva l'Italia: risorse digitali per scoprire le bellezze nascoste
Geofacile #09 - La città
Musei che narrano il mare
Geografia, che bella storia!
Vita nell'Antropocene, il corso dell'AIIG per i docenti
L’incredibile avventura del quotidiano. Fotografi di classe AIIG 2020