Castel del Monte, un piccolo scrigno di storia e cultura

Castel del Monte, un piccolo scrigno di storia e cultura

Proseguiamo il viaggio tra i patrimoni Unesco italiani, quest’anno saliti a 49, in 16 regioni. Dopo la Lombardia, con le incisioni della Val Camonica (primo sito Unesco italiano), andiamo in Puglia, tra i comuni di Andria e Corato, a visitare Castel del Monte, la splendida residenza imperiale fatta costruire da Federico II nel 1240 su uno spuntone roccioso a 25 km dalla costa.
La costruzione, che con la sua semplice forma ottagonale robusta e compatta costituisce il simbolo della potenza imperiale, è entrata nella lista dei Patrimoni dell’Umanità nel 1996 (Unesco, Unesco Italia).

E’ l’edificio che, riunendo elementi architettonici provenienti da culture diverse, Casteldelmonte_mappameglio rappresenta la poliedrica personalità di Federico II, appassionato di poesia, scienze, matematica e geometria (Ministero per i Beni Culturali).
Nel castello si fondono infatti elementi dell’architettura romanica locale (il portale) con altri provenienti dall’arte gotica del Nord Europa (come le volte a crociera dei saloni interni), dal mondo arabo (castelli del deserto degli Omayyadi), da quello ebraico ed elementi del mondo classico (greco-romano). A differenza dai castelli tradizionali, questo è privo delle strutture di difesa tipiche delle costruzioni militari, quali merlature, feritoie e fossato.
Castel del Monte si trova ancora oggi isolato nella campagna e mantiene inalterato il suo fascino. Avvicinandosi lo si vede spuntare in cima al poggio circondato da una zona fitta di vegetazione che proseguendo lo copre alla vista. Poi, giunti sul piazzale, l’edificio riappare improvvisamente in tutta la sua nitida bellezza. Una stradina porta all’ingresso girando attorno al castello e offre la vista completa della costruzione.

Casteldelmonte_cortile600px-CasteldelmonteplnLa struttura
L’edifico  ha pianta ottagonale con otto torrioni sporgono dagli spigoli. Su ogni lato si aprono due finestre, una monofora al piano inferiore e a quello superiore una bifora che nel lato verso Andria diventa una trifora.
La parete d’ingresso è caratterizzata da un portale monumentale ad arco acuto sostenuto da colonne, mentre nell’interno si trova un cortile, sempre ottagonale. dall’aspetto di un pozzo.
cache_194d8721736f745d388d69d112de08bc_6208ff6cc4c579cd8ab8b5210221edf6L’edificio è a due piani e in ciascuno si trovano otto sale a pianta trapezoidale coperte da volte a crociera quadrate affiancate da triangoli coperti da volte a botte. Nelle torri si trovano locali destinati ad usi diversi: 3 ospitano scale a chiocciola per accedere al piano superiore, poi vi sono locali adibiti a cisterna e altri a servizi igienici.

Curiosità
0,01_€_stemma_Puglia● L’immagine di Castel del Monte appare su due francobolli italiani, uno del 1977 da 200 lire e uno del 1980 da 20 lire, e nel 1998 è stata scelta per il retro delle monetine da 1 centesimo di euro coniate in Italia.
● L’ottagono della sua pianta si trova nello stemma e nella bandiera della regione Puglia.

Casteldelmonte_street_view_1Fare Geo
● Osserva Caste del Monte su Street View di Google Maps e riporta le tue impressioni.
Per localizzare con precisione il luogo puoi indicare su Maps le coordinate del monumento: 41.08484 N, 16.27091 E.
Non utilizzare la mappa cui si accede dal sito dell’Unesco italiano: invece Casteldelmonte_street_view_3di arrivare in Puglia, il collegamento porta al comune di Castel del Monte che si trova in Abruzzo, vicino all’Aquila.

● In Puglia si trova un altro Patrimonio Unesco: i trulli di Alberobello. Fai una ricerca e prepara una breve relazione descrivendo di quali tipo di patrimonio si tratta e mettendo in evidenza le motivazioni che hanno portato all’inserimento del sito nella lista dei Patrimoni Mondiali dell’Umanità.
Se tu dovessi scegliere, quale dei due siti pugliesi preferiresti visitare? Motiva la tua risposta.

Leggi anche

Le professioni del turismo #4 - Il consulente ambientale
Geofacile #16 - L'Italia e il suo patrimonio culturale
Piccola guida al PNRR - Missione 3: infrastrutture per una mobilità sostenibile
Diversità culturale: suoni e parole per conoscere l'altro
Un segnale per il clima: l'iniziativa di AIIG
Nuovi laboratori per cittadini del mondo consapevoli