Gli strumenti digitali per la geografia - 7: Eurostat

Gli strumenti digitali per la geografia - 7: Eurostat

La statistica è un alleato importante della Geografia (come abbiamo già visto nel post dedicato a Gistat bt.Carto) perché fornisce dati utili per comprendere la situazione sociale, politica ed economica di un territorio, con la possibilità di fare confronti tra Paesi e regioni differenti. Spesso, però, non sappiamo dove reperire statistiche attendibili e di semplice consultazione…
Se il nostro focus è l’Europa, possiamo utilizzare il portale
Eurostat, l’archivio digitale che raccoglie i dati statistici certificati dall’Unione Europea. In questo post ti forniamo una serie di indicazioni pratiche per scoprire gli strumenti più utili sul piano didattico.


1. A scuola con Eurostat

Il portale Eurostat è ricchissimo di informazioni, dati e strumenti di approfondimento, perché è stato pensato per un utilizzo su più livelli:
1. analisi, studio e ricerca da parte di istituzioni europee e nazionali;
2. consultazione da parte di enti di formazione e istruzione;
3. libero accesso dei cittadini europei.

In questo post ci concentreremo naturalmente sul secondo livello, così da indicarti le “scorciatoie” per individuare e sfruttare al meglio le risorse digitali in grado di attivare le conoscenze e le competenze chiave della Geografia.
Esploreremo quindi insieme:

  • gli strumenti che ci permettono di ottenere dati statistici aggiornati e una loro rappresentazione grafica e cartografica, in merito a focus centrali per la geografia, come ambiente, popolazione, economia, cultura, istruzione, salute, trasporti ecc.
  • un Atlante statistico digitale con una rappresentazione visuale e geo-referenziata di dati statistici relativi all’UE, aggiornati anno per anno;
  • alcuni divertenti percorsi sottoforma di infografiche, quiz, carte e altri strumenti interattivi, pensati per prendere confidenza con le statistiche di Eurostat, in un modo più coinvolgente e personale per gli studenti.


2. Scopri dati, grafici e carte di tuo interesse

Eurostat statistiche digitale

Dopo essere entrato nel sito di Eurostat, troverai nella homepage, sulla destra, due sezioni chiamate DATA e (sotto) ECONOMIC TRENDS. Per farti un’idea di cosa ti offre il portale, parti dal secondo: potrai scegliere alcune tematiche centrali in merito all’andamento economico dell’Europa, l’area di riferimento (UE o singoli Paesi) e comparirà immediatamente un grafico con la rappresentazione dei dati più aggiornati.

Fatta questa prima prova, puoi iniziare a consultare il vastissimo database statistico di Eurostat, entrando nella sezione “Most popular tables”, che offre una comoda selezione delle tematiche di norma di maggiore interesse (anche nel contesto di un percorso didattico).

Nell’immagine qui sotto, siamo entrati per esempio nella categoria “Population”, che presenta i dati relativi alla popolazione, aggiornati fino al 2019. In automatico appare la visualizzazione sottoforma di tabella, ma grazie ai tasti in alto è possibile impostare due tipologie di rappresentazione che ben si prestano a una lettura in chiave geografica: grafico (“Graph”) e soprattutto carta (“Map”). Ricorda che hai anche la possibilità di salvare le diverse rappresentazioni dei dati statistici e persino stamparle (vedi la Guida per maggiori dettagli).

Eurostat statistiche digitale popultaion


3. Esplora le carte interattive dell’Atlante statistico

Uno degli strumenti migliori per dare “concretezza” ai dati statistici, che presi in quanto tali possono dire poco agli studenti, sono le carte digitali che forniscono una georeferenziazione dei dati (sistemi GIS): permettono di “localizzare” con un colpo d’occhio dati anche molto strutturati. In questo modo riusciamo a comprendere con maggiore facilità le informazioni su una o più aree, istituendo anche confronti e avviando un’interpretazione dei dati statistici su più livelli di difficoltà (in base al grado scolastico, alle esigenze didattiche, alle caratteristiche della classe ecc.).

Queste opportunità ti sono offerte dalla sezione “Statistical Atlas” (Atlante statistico) di Eurostat.


Una volta caricata la pagina, vai alla sezione dedicata ai dati regionali “Eurostat regional yearbook”. Visualizzerai una carta interattiva, con a fianco gli argomenti e i relativi dati statistici disponibili per una rappresentazione cartografica.

Eurostat statistiche atlante


Nell’immagine qui di seguito, abbiamo per esempio scelto di avviare una georeferenziazione dei dati inerenti all’aspettativa di vita femminile alla nascita, puntando il focus sull’Europa centrale e meridionale.

Eurostat statistiche digitale regional


4. Consulta la guida alle statistiche europee

Se sei invece alla ricerca di una presentazione guidata dei dati statistici Eurostat, con una sorta di enciclopedia delle statistiche europee (completata da un apposito glossario), la pagina che fa per te è questa:


Troverai un indice degli articoli suddivisi per macrotemi (economia e finanze, popolazione e condizioni sociali, trasporti, ambienti ed energia ecc.), con al proprio interno argomenti via via più specifici. Al momento il testo degli articoli è in inglese, ma se non conosci bene la lingua non scoraggiarti: ogni articolo è corredato da grafici e carte di facile lettura, che potrebbero tornarti utili nel corso delle tue lezioni.

Eurostat statistiche digitale


5. Coinvolgi la classe con percorsi didattici visuali

Eurostat statistiche digitale tools

Imparare la statistica divertendosi è possibile!
Le statistiche si presentano come numeri, numeri… e ancora numeri, che a un primo approccio non invogliano l’interesse e la partecipazione di gran parte degli studenti. Per superare in modo agile e divertente, la diffidenza nei confronti del mondo dei dati statistici, si possono proporre percorsi di apprendimento visuali, che coinvolgono i ragazzi in prima persona e li portano a prendere confidenza, passo dopo passo, con elementi statistici centrali per lo studio della geografia.

Questo obiettivo può essere raggiunto grazie ai percorsi digitali presenti nella sezione “Visualisations & Tools” presente nel sito di Eurostat (si accede tramite uno dei pulsanti in homepage, accanto a DATA). Qui, come puoi vedere nell’immagine, troverai vari percorsi relativi a tematiche di rilievo anche per la geografia, come l’andamento dell’economia, la qualità della vita, le opportunità per i giovani, il traffico aereo, le principali caratteristiche dei Paesi dell’UE. Tra l’altro le esercitazioni in lingua inglese, di livello intermedio e funzionali alla didattica CLIL, permettono agli studenti di mettere alla prova le loro conoscenze disciplinari.


Eurostat statistiche digitale tools esempio

Esempio di attività di apprendimento visuale: “Young Europeans”

Eurostat statistiche digitale cover

Per una descrizione più dettagliata
dell’utilizzo didattico del portale Eurostat,
scarica la Guida di DeA Scuola.


Per conoscere tutti gli altri strumenti digitali per la didattica collegati alla pagina dedicata su Zona Geografia di DeA Scuola



FARE GEO
CON GLI STRUMENTI DIGITALI

  • Un portale come Eurostat offre innumerevoli opportunità sul piano didattico. Hai a disposizione dati statistici aggiornati e certificati relativi all’Europa, che potrai scaricare nei formati che ritieni più utili per integrare l’insegnamento (tabelle, grafici, carte).
  • Se hai a disposizione un proiettore o una LIM, potrai utilizzare gli strumenti in versione digitale, coinvolgendo gli studenti nella scelta del dato statistico e del format più adeguati agli argomenti affrontati in classe.
  • Puoi coinvolgere gli studenti in esercitazioni cooperative a piccoli gruppi, affidando compiti specifici nella ricerca, selezione e successiva esposizione di dati statistici su un tema condiviso (per esempio il confronto tra 4-5 Paesi UE, in termini di popolazione, andamento economico e qualità della vita).
  • Anche i percorsi interattivi visuali, infine, possono rappresentare valide alternative alle esercitazioni “tradizionali” da svolgere a casa: sfruttando un’impostazione che richiama il “gioco”, possono veicolare con efficacia contenuti statistici e attivare il pensiero critico dei ragazzi.

Leggi anche

Atlarte, percorsi di Geografia e Arte: Toscana e Lombardia nei paesaggi di Leonardo
Il luogo del mese: le miniere di Monteneve in val Passiria
Agenda 2030 - Goal 5: Parità di genere
Foto "geniali" per giovani geografi
Insegnare con le Unità di Apprendimento: globalizzazione e mondo del lavoro
Video 3D con Relive, l’app per giovani geografi in vacanza