In bici da Parigi a Londra verso le Olimpiadi

In bici da Parigi a Londra verso le Olimpiadi

Domani il comune di Parigi presenterà davanti a Notre Dame l’ “Avenue verte Paris-Londres“, la strada ciclabile che unisce le due capitali. Domenica 24 giugno la pista ciclabile verrà inaugurata con un viaggio di gruppo che vuole far conoscere e promuovere la nuova strada verde a chi desidera recarsi ad assistere alle Olimpiadi in un modo alternativo ed ecologico (ANSA e Il Corriere della Sera).
Tutti possono iscriversi: il raduno per la partenza domenica mattina alle 7, sempre davanti a Notre Dame, mentre l’arrivo a Londra è previsto per il 28 giugno nel parco di Bettersea, dove si terrà un picnic.

Un percorso di 408 km di strade, 238 km in Francia e 170 in Inghilterra, che permette di visitare località interessanti sia per il patrimonio storico e culturale sia per il paesaggio.
In Francia sono possibili due tracciati differenti, a occidente il più breve, a oriente il piu lungo (470 km), che permette di visitare molti centri di rilievo. Qui non tutte le strade sono destinate soltanto ai ciclisti, ma nei prossimi mesi aumenteranno considerevolmente i tratti esclusivi: “E’ solo l’inizio – spiega Didier Marie, presidente del collegio generale della Seine-Maritime– il tragitto sarà migliorato con nuove corsie e strade riservate ai ciclisti”.

 

 

 

 

Il logo dell’associazione.

 

 

 

Il percorso inaugurale
Il viaggio inaugurale prevede l’arrivo a Londra in 5 giorni, ma l’associazione «Avenue verte» consiglia di non percorrerne più di 40 al giorno, per godersi il paesaggio.
Domenica la prima sosta è prevista alle 12,30 per il picnic al castello di Théméricourt, dopo 61 km. Poi si prosegue verso la costa: castelli, abbazie, e splendidi paesaggi nella vasta pianura dove i campi coltivati si alternano ai boschi sotto gli sterminati cieli mossi dal disegno delle nubi. L’ultimo tratto francese utilizza 45 km della vecchia ferrovia che univa Parigi a Dieppe, ora trasformata in pista ciclabile.

La pista del cuculo.

A Dieppe si prende il traghetto e dopo 4 ore si arriva a Newhaven, pronti a risalire sulla bici.
In Inghilterra il percorso si snoda inizialmente lungo la costa fino a Brighton, noto centro balneare, poi entra nelle colline del Sussex e utiliiza vecchie strade ferrate: si passa per la pista del cuculo (Cuckoo Trail) e per la strada della foresta (Forest Way Country Park).

Le strade verdi in Italia
Anche in Italia si sta diffondendo il turismo in bici e le piste ciclabili extraurbane stanno rapidamente moltiplicandosi. E’ sorto un sito per gli appassionati, il greewaysItalia, dove si possono scoprire i dieci percorsi già pronti.

Fare Geo
Scegli uno dei dieci itinerari presentati sul sito di greewaysItalia.
● Determina in quale regione italiana si trova, se si tratta di un itineraio di pianura, collina o montagna, la sua lunghezza, il tipo di percorso e i paesi attraversati.
● Scegli, tra i luoghi da visitare proposti, uno che ti interessa e cerca altre notizie.
Fai un’indagine tra amici e conoscenti sull’utilizzo della bicicletta.
● Quante persone, tra quelle intervistate, utilizzano la bicicletta per spostarsi in città? E quanti la usano anche per gite in campagna?
● Vi sono persone che conoscono l’esistenza delle strade verdi? Se sì, le hanno già utilizzate?

Leggi anche

Le professioni del turismo #4 - Il consulente ambientale
Geofacile #16 - L'Italia e il suo patrimonio culturale
Piccola guida al PNRR - Missione 3: infrastrutture per una mobilità sostenibile
Il Terzo paesaggio
Le città europee su Zona Geografia
Risorto a Londra l’arco di Palmira