La staffetta nautica arriva a Roma

La staffetta nautica arriva a Roma

La “Staffetta nautica per un Paese unito dal mare” il 26 giugno arriverà a Roma.
La manifestazione è stata organizzata per festeggiare i 150 anni dell’unità d’Italia: due serie di velieri storici che, partendo da Trieste e da Imperia, di tappa in tappa faranno il periplo del Paese toccando sessantacinque porti fino a giungere ad Ostia.
Dall’ANSA la notizia, il 16 maggio, della partenza da Trieste del veliero “Aria” (del 1935), primo della staffetta adriatica, diretto a Lignano, e il 22 maggio della partenza da Imperia del veliero “Huna II” (del 1967), primo della staffetta tirrenica, diretto a Savona.

La locandina della manifestazione

Nel sito dell’Assonautica è possibile avere altre informazioni sull’avvenimento.

Il 26 giugno a Ostia, il porto di Roma, la cerimonia finale con la consegna al Presidente della Repubblica del “testimone” della staffetta, la bandiera italiana con le firme dei prefetti di tutte le province toccate.

Per fare geo
Fin dall’antichità il Mediterraneo ha costituito la più facile via di collegamento per i Paesi che vi si affacciano e lungo le coste italiane sono nati molti porti, da quelli oggi più importanti (come Trieste, Genova, Napoli, Ancona) ai porti pescherecci o ai piccoli porti turistici.
Nella locandina della staffetta nautica ne sono riportati 65, provate a localizzarli sulla carta geografica dell’Italia.
Se non riuscite, potete utilizzare Google Maps che vi permetterà di individuare rapidamente le località. Nell’immagine a lato la posizione di Policoro, porto della Basilicata, determinata mediante Google Maps.
Quali sono i porti situati sulle isole?

Leggi anche

Città e mobilità
Fare geo con le carte mute: 10 proposte didattiche per esplorare il mondo
Geo inclusiva #03 - Le risorse naturali e le fonti di energia
Geofacile #14 - L'Italia: popolazione ed economia
Geofacile #13 - L'Italia: paesaggi e climi
Glocal Climate Change: il riscaldamento climatico in Italia