Un impatto sulla Luna

Un impatto sulla Luna

La NASA ha comunicato che il 17 marzo la Luna è stata colpita da un meteorite con un impatto pari allo scoppio di 5 tonnellate di tritolo (NASA, ANSA). Un evento inaspettato per le sue dimensioni, anche se si sa che il nostro satellite, così come la Terra sono soggetti in continuazione ad una pioggia di piccoli meteoriti.

Sono otto anni che la NASA tiene sotto controllo la Luna monitorando i meteoriti che la colpiscono ed è risultato che il numero degli impatti è superiore a quanto era stato previsto, oltre un centinaio ogni anno, ma questo è stato particolarmente spettacolare. Il masso, toccando il suolo lunare, ha causato un lampo visibile dalla superficie terrestre anche ad occhio nudo.

Il quadratino rosso indica il èunto in cui è caduto il meteorite del 17 marzo.
Il quadratino rosso indica il punto in cui è caduto il meteorite del 17 marzo.

Il lampo è stato dieci volte più brillante di qualsiasi evento registrato in precedenza: come una stella di magnitudine 4. Su Youtube è disponibile il filmato realizzato dalla NASA.
In questi otto anni la NASA ha registrato circa trecento impatti di rilievo sulla Luna. Il programma di monitoraggio che li ha catalogati è stato deciso per individuare i flussi di detriti spaziali che possono costituire un eventuale pericolo per il nostro pianeta. In febbraio e marzo il numero dei meteoriti è aumentato e anche sulla Terra ne sono stai rilevati parecchi (come quello caduto in Russia –Blog). Forse abbiamo attraversato uno sciame meteorico, come quello delle Perseidi che la Terra incontra ai primi di agosto.
Gli scienziati si tengono pronti a tener d’occhio il cielo con particolare attenzione l’anno prossimo, quando attraverseremo nuovamente la stessa zona di spazio.

I meteoriti sulla Terra
Sulla Terra i meteoriti come quello che ha colpito la Luna il 17 marzo non riescono a raggiungere il suolo perché l’atmosfera la protegge. Entrando nell’aria che avvolge il nostro pianeta i “sassi” si surriscaldano fino a disintegrarsi senza arrivare al suolo e tracciano nel cielo una scia luminosa: è il fenomeno delle stelle cadenti.

Può esplodere qualche cosa sulla Luna?
La Luna è priva di atmosfera: come può esplodere qualche cosa provocando un lampo visibile? Le meteore che colpiscono il suolo lunare non producono luce per effetto di una combustione (come nel caso di un’esplosione sulla terra), ma, senza l’attrito con l’aria, arrivano a terra con un’energia talmente elevata da far fondere la roccia creando vapori caldi (e quindi luminosi) che si sollevano a grande altezza, mentre al suolo si forma una buca (cratere). Un sassolino può creare un cratere di parecchi metri.

Tutti i numeri del meteorite
● dimensioni: circa 30-40 cm,
● peso: di 40 kg,
● velocità con cui è giunto al suolo: circa 90.000 km/h,
● durata del lampo: circa 1 secondo.

Fare Geo
Ai primi di agosto osserva il cielo di notte e segna le eventuali stelle cadenti, annota l’ora e la direzione in cui hai osservato la scia del meteorite.

Leggi anche

Le professioni del turismo #4 - Il consulente ambientale
Geofacile #16 - L'Italia e il suo patrimonio culturale
Piccola guida al PNRR - Missione 3: infrastrutture per una mobilità sostenibile
Gennaio 2016, i “giorni della merla” sono solo un ricordo
New Horizons ha raggiunto Plutone
Nei prossimi mesi due incontri ravvicinati con le comete